Come superare i momenti di crisi e diventare più forti.

Immagina la tua vita come un bel viaggio in mare aperto.

A volte il sole splende e hai il vento in poppa, stai bene e tutto scorre. Altre volte le condizioni sono avverse e allora diventa essenziale sapere come affrontare il mare in tempesta, sviluppare l’abilità di non far rovesciare la barca sulla quale navighi oppure saperci risalire sopra, se tutto ciò che hai fatto per evitare che si rovesciasse non ha dato i risultati sperati.

In questo post vogliamo parlarti dei momenti di caduta, quei momenti in cui ti senti travolto da circostanze negative, ti sembra di aver toccato il fondo e fai fatica a cercare di rialzarti.

Appurato che la vita è fatta di piacere e di dolore, ti sei mai chiesto come mai di fronte alle medesime condizioni avverse alcune persone riescono a continuare a stare bene ed essere felici e altre affondano? Quale abilità serve per superare questi momenti e uscirne ancora più forte?

Aaron Antonovsky un ricercatore in psicologia del secolo scorso si era posto questa domanda iniziando a studiare le capacità di adattamento e superamento delle difficoltà di persone che hanno attraversato periodi traumatici di crisi. Le sue ricerche si sono spinte fino alle vittime sopravvissute all’olocausto, tra cui molti sono stati i casi di suicidio e molti invece, tra le persone che hanno scelto di continuare a vivere, sono stati casi di vite condotte con straordinario successo personale e professionale.
Cosa avevano questi ultimi che agli altri mancava?

Antonovsky conclude che chi ha saputo ricrearsi una vita ha avuto soprattutto la capacità di attribuire un significato a ciò che gli era successo. Questo è il segreto che aiuta a ricomporre i pezzi della propria esistenza intrecciando le esperienze vissute nel tessuto della storia della propria vita.

Questa capacità si chiama RESILIENZA, termine che deriva dal latino “resalio” che indica proprio la capacità di risalire su una barca rovesciata.

“Chi ha un ‘perché’ può resistere a qualsiasi ‘come’ ”, diceva Nietzsche.

La buona notizia è che anche la tua crisi, piccola o grande che sia, può essere superata più velocemente se trovi il senso che racchiude.

L’esercizio che ti proponiamo va nella direzione di questa ricerca di significato:

  1. Prenditi 10 minuti di tempo per stare seduto, in un posto confortevole, in totale silenzio.
  2. Porta alla mente la circostanza difficile che stai attraversando e visualizzala come una parte di un disegno più grande. Come fosse un singolo fotogramma di un film: ce ne sono stati tanti altri prima e ce ne saranno tanti altri dopo.
  3. Cerca e trova, per quanto possa non essere facile, un qualunque risvolto positivo nella tua esperienza. Potrebbe essere apprezzare di più la vita e la tua forza, aver ridefinito le tue priorità o trovato un nuovo scopo, o anche riconoscere quali nuove strade ti si sono aperte grazie a ciò che hai attraversato.
  4. Respira questa consapevolezza.

Se il tuo momento di difficoltà è “fresco” e non dovessi riuscire subito a fare questo esercizio, riprovaci tra qualche settimana! A volte è necessario che passi un po’ di tempo.

Commenta questo post per raccontarci gli effetti di questo esercizio su di te!


Se senti il bisogno di un affiancamento per superare un momento di crisi puoi contattarci per un percorso di counseling. Il processo della ricerca di significato è più facile con l’aiuto di chi sa offrirti un vero ascolto. Chiedici informazioni!


 

Ti piacciono i nostri contenuti? Aiutaci a diffonderli!