Come sarebbe avere molto più divertimento nella tua vita?

 

“Se sei saggio, ridi“

(Marziale)

Ti è capitato recentemente di passare un po’ di tempo con dei bambini?

A noi parecchio, avendo dei bimbi piccoli sono il nostro pane quotidiano!

La cosa interessante, anche considerato il mestiere che facciamo, è che ogni giorno, attraverso di loro, impariamo qualcosa di prezioso.

Prendi la gioia di vivere per esempio: hai mai osservato che i bimbi, quando sono sereni e stanno bene vivono una buona parte del loro tempo nel gioco, nel divertimento, nella gioia?

Noi siamo incantate dal modo che hanno di ridere (non ci riferiamo solo ai nostri figli, ma a tutti i bambini gioiosi che abbiamo avuto modo di osservare stando con loro): è a dir poco fantastico!

Quando ridono lo fanno con tutta la faccia, come se il riso arrivasse dalla pancia, a bocca spalancata, mostrandoti anche il più minuscolo dei loro denti, con gli zigomi sollevati e gli occhi semichiusi e mentre ridono sembra che anche l’ultimo dei loro capelli stia ridendo insieme a loro!

Hai presente quel tipo di risata così piena e contagiosa che non puoi fare a meno di ridere anche tu?

Sappiamo che probabilmente la conosci ma la domanda più importante che vogliamo farti oggi è:

Qual è l’ultima risata di gusto che ricordi di avere fatto?

E soprattutto, quanta gioia e gioco ci sono stati ultimamente nella TUA vita?

I bambini vivono dando grande spazio a una parte che tutti noi possediamo, e cioè la capacità di godere della vita, stando nel presente, coinvolgendosi in tutto e allo stesso tempo prendendo ogni cosa con leggerezza, gioia e festosità.

Eppure sembra che la maggior parte di noi sia diventata molto seria, dimenticando di essere anche questa parte libera e spensierata, e abbia relegato la gioia e il divertimento a degli ambiti talmente ristretti nella vita da essere quasi irrisori.

Il risultato è che invece di vivere nella gioia siamo immersi nella serietà, nella gravità, nel controllo, negli impegni, in una visione cinica o addirittura tragica della vita.

Yuhuu…!!! Divertente, vero?

Prendiamo tutto così pazzescamente sul serio che spesso solo con l’aiuto di qualche sostanza esterna come alcolici o altre droghe riusciamo a togliere le briglie al nostro bambino interiore che scalpita per divertirsi.

Non è certo un caso che alcool e droghe siano richiestissime, dall’adolescenza in poi, perché infinito è il nostro bisogno di liberarci dalle catene, ossigenarci con la leggerezza che viene dall’essere s-pensierati (liberi da pensieri), irresponsabili, irriverenti, ridenti per il solo fatto di esistere e tornare così a quello stato che abbiamo respirato quando eravamo bambini.

Ecco una grande verità:

Quando nella tua vita scarseggiano il divertimento e la gioia,
rischi di diventare stanco, annoiato, nervoso, indifferente, represso e depresso.

Magari riesci a raggiungere tutti i tuoi obiettivi, ma alla fine della giornata, ti chiediamo, ha senso una vita in cui ti senti per la maggior parte così? (stanco, annoiato, nervoso, indifferente, represso, depresso…

 

Come sarebbe invece se tu potessi vivere ogni momento della tua vita con molta più leggerezza, spensieratezza e divertimento, anche mentre porti avanti i tuoi impegni quotidiani e anche nel mezzo delle difficoltà?

Sarebbe bello vero? Puoi immaginarti quanto ne gioverebbe tutta la tua esistenza?

La fresca e frizzante notizia di oggi è che esiste un antidoto semplice a tutta la noia, la fatica, le emozioni negative e il piattume in cui spesso scegliamo di sguazzare, e NON stiamo parlando di alcool e droghe ma di qualcosa di molto più salutare, esilarante e rigenerante anche per il tuo fisico.

Stiamo parlando della possibilità di restituire spazio a quello che da bambino sapevi fare così bene: ridere, ridere, ridere!

Che ridere faccia un gran bene alla salute è un fatto oggi provato dalla scienza ufficiale: la gelotologia, (dal greco ghelos=riso e logos=scienza) è una branca della psiconeuroendocrinoimmunologia (P.N.E.I.) che ha studiato gli effetti terapeutici della risata, facendo delle scoperte davvero interessanti.

Per iniziare l’atto di ridere coinvolge tutte le parti del corpo umano: il cuore e la respirazione accelerano i ritmi, la pressione arteriosa diminuisce e i muscoli si rilassano. La chimica del sangue si modifica, le funzioni corporee si regolarizzano e tanto più la risata è esplosiva e spontanea tanto più si verifica una generale caduta della tensione che si manifesta come una rigenerante sensazione di liberazione che coinvolge tutti gli organi.

Hai presente come ti senti leggero e allo stesso tempo vitale dopo una gran risata?

Inoltre quando ridi aumenta nel tuo corpo la produzione delle beta-endorfine, sostanze chimiche dotate di una potente attività analgesica ed eccitante che esercita sul corpo umano un effetto simile alla morfina e alle altre sostanze oppiacee (dopo tutto le endorfine non sono altro che “morfine endogene” cioè auto-prodotte!).
Infine, aspetto importantissimo per la salute, la risata agisce come stimolante del sistema immunitario, favorendo la produzione dei linfociti, i globuli bianchi del sangue che hanno il compito di difenderti da tutte le malattie.

Siamo certe che arrivate a questo punto concorderai su quanto sarebbe fantastico ridere di più nelle tue giornate!

Se però non sai da che parte iniziare, e anzi in questo momento della tua vita stai sperimentando un senso di pesantezza da cui fai fatica a uscire, ti suggeriamo due piccoli passi da cui puoi partire subito.

 

Il primo consiste nel porti più volte la “Domanda Acchiappagioia”, senza cercare di darvi risposta ma rimanendo semplicemente aperto a ricevere le intuizioni che ti arriveranno:

Che cosa occorrerebbe perché più gioia, gioco, divertimento e leggerezza si manifestassero nella mia vita?

Vedrai come il solo porti questa domanda porterà una ventata di fresco cambiamento nella tua vita!

 

La seconda cosa che puoi fare subito è seguire le indicazioni del nostro esercizio della settimana e…buon divertimento!


  1. Fai caso a come ti senti in questo momento, a livello fisico, emozionale e mentale. Come sta il tuo corpo? Cosa provi? E quali pensieri ti stanno ronzando in testa?
  1. Prenditi 6 minuti e mezzo di tempo per guardare questo video. Anche se già lo conosci, scegli di prenderti un tempo per riguardarlo!
  1. Dopo aver visto il video rispondi a queste domande: Cosa è successo durante la visione? Come ti senti adesso? Come sta il tuo corpo? Cosa provi? E quali pensieri ti stanno ronzando in testa
  1. Che conclusioni ne trai?

 

I temi della gioia, della leggerezza, del divertimento, della spontaneità e del saper godere della vita appartengono all’archetipo del Folle.

Se vuoi essere guidato su come sviluppare questa tua parte consulta la nostra pagina di Counseling e Coaching e chiamaci per prenotare un incontro.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo commento e raccontaci gli effetti che ha avuto su di te la pratica della Domanda Acchiappagioia e la visione del video.

Ti piacciono i nostri contenuti? Aiutaci a diffonderli!