Saper vedere la bellezza nelle piccole cose

Oggi ti facciamo due domande a bruciapelo:

Che cosa ti è successo di bello stamattina? C’è qualcosa che hai potuto apprezzare?

Fermati un attimo a pensare e segnati almeno una cosa bella che hai osservato, o che ti è successa.
È difficile trovarla? Forse sei in dubbio su come rispondere alla nostra domanda, magari perché stai pensando che questa mattina non ti è successo nulla di speciale. Tutto è andato un po’ come al solito, hai visto le solite facce, le solite situazioni di routine. Nulla da segnalare.

Se i tuoi pensieri assomigliano a questi fermati un attimo, perché stiamo per svelarti uno dei maggiori ostacoli alla felicità:

quando pensi che solo eventi, persone e situazioni di straordinaria bellezza e piacevolezza siano degne di essere notate e registrate come “il bello nella tua vita” ti stai allontanando dalla possibilità di sperimentare una felicità semplice e duratura, quella che abita nel quotidiano, all’interno delle piccole cose.

Proprio così. Come ha ben scritto Stephan Littleword “di piccole cose è lastricata la strada che porta al paradiso”.

In altre parole, la tua felicità aumenta quando sei capace di guardare al mondo con gli occhi di un artista, allenato a trovare la bellezza nelle trame del quotidiano.

Che cosa significa questo nel concreto?

Significa che sei più felice quando diventi in grado di percepire ed apprezzare la bellezza, la specialità e la straordinarietà anche delle cose più semplici: il sorriso di un bambino su un autobus, la forma inusuale di una conchiglia trovata sul lungomare, il profumo del caffè o del thè al mattino. O ancora: quella canzone partita in radio che non sentivi da tempo, il colore di un vestito, la sensazione di un raggio di sole che ti sfiora il viso.

Piccole cose, eppure le più importanti per fare in modo che tu possa “goderti il viaggio”, e non solamente essere proiettato (ad occhi chiusi) verso una grandiosa destinazione (nota bene: destinazione su cui non hai controllo – e se non ricordi perché leggi il post).

E ora, ti rifacciamo le due domande:
Che cosa ti è successo di bello stamattina? C’è qualcosa che hai potuto apprezzare?

La buona notizia di questa settimana è che la tua capacità di notare e apprezzare le piccole cose aumenta e migliora con l’allenamento e ha degli effetti tangibili sul tuo livello di felicità.

Per verificarlo ti proponiamo questo semplice esercizio:


  1. Ogni giorno, per 1 settimana, nota 3 cose belle, piccole e semplici che toccano al tua vita. Puoi ad esempio farti le stesse domande con cui abbiamo aperto e chiuso questo post.
  2. Alla fine della settimana nota come stai!

Condividi con noi le piccole cose belle che sei stato capace di notare stamattina!


Ti piacciono i nostri contenuti? Aiutaci a diffonderli!