Scopri un metodo semplice e potente per prendere decisioni “buone per te”

 

“Domani sarò ciò che oggi ho scelto di essere.”

(James Joyce)

Ogni anno duecentomila persone si mettono in viaggio per percorrere a piedi il Cammino di Santiago di Compostela, uno dei più famosi sentieri che i pellegrini, fin dal medioevo, percorrono tra la Francia e la Spagna per 825 km di lunghezza.

Sono moltissimi i sentieri sacri che ogni anno, in tutto il mondo, milioni di persone pur differenti per cultura e religione decidono di intraprendere.
Perché si avventurano in questa forma così particolare di viaggio?

Si tratta di un viaggio esteriore ed interiore insieme, la cui motivazione risiede all’interno di qualcosa di tanto impalpabile quanto vitale: il senso della propria esistenza, l’essenza di sé, la chiarezza della propria direzione.

In poche parole, quando iniziamo questo tipo di viaggio siamo alla ricerca di ciò che può dare significato e pienezza alla nostra vita.

A guardar bene però, che decidiamo o meno di compiere un pellegrinaggio con le nostre gambe, la verità è che durante tutta la nostra vita siamo in cammino, alla ricerca di quel “qualcosa” a cui è difficile dare un nome concreto, e contorni precisi.

 

Pensaci ora per un attimo: che cosa cerchi davvero nella vita?

È un lavoro appagante, una relazione nutriente, amici divertenti, tanti soldi, tante fantastiche esperienze che cerchi?
Probabilmente sì, chi non lo vorrebbe? E forse ci sono tanti altri e diversi sogni nel tuo cassetto!
Ma, in fondo, dietro a tutto questo, cosa c’è?

Che cosa stai veramente cercando?

Proviamo a dirlo noi.

Quello che stai cercando è ciò che cerca ogni essere umano in questo mondo, ogni camminatore sul sentiero della vita:


chi sei veramente, la tua verità, la tua autenticità,
il senso vero della tua esistenza,
il desiderio di lasciare un segno, un significato,
un’impronta di te che sarà eterna
e ti farà sentire che hai vissuto per uno scopo.


 

Questo desiderio di senso e significato è un bisogno umano fondamentale, forte tanto quanto quello dell’aria, dell’acqua, del cibo e del calore.

Davanti a questo bisogno fondamentale abbiamo due scelte: o espanderci, mettendoci metaforicamente in viaggio, alla ricerca della nostra verità, oppure reprimere il nostro bisogno, amputando la parte più vitale di noi e trasformandoci in automi, adattandoci a vivere una vita non nostra, restringendoci all’interno di un’illusoria zona di confort in realtà sempre più angusta.

Vuoi qualche esempio di cosa significhi vivere una vita non tua?
Significa essere perennemente insoddisfatto, vuoto di energie, fare un lavoro senza gioia, rimanere all’interno di una relazione insoddisfacente per te, sentire che i tuoi talenti restano inespressi o addirittura essere incapace di riconoscerli.

Vivere invece alla ricerca della tua verità significa sentire che tutto ciò che accade nella tua vita ha un senso, avere il coraggio di sperimentare il nuovo e decidere che cosa è buono per te e cosa no, continuare a cercare fino a che non senti che stai esprimendo davvero te stesso e le tue potenzialità, e lasciare un impatto nel mondo, attraverso le tue opere, la qualità delle tue relazioni, la tua stessa presenza.

 

Vivere nella tua verità non è un punto di arrivo, che un giorno finalmente raggiungerai, ma è un processo, cioè una decisione che prendi ogni giorno attraverso le piccole e grandi scelte che fai.

Ed è proprio questa la chiave concreta nelle tue mani per iniziare, proprio da questo istante, a vivere una vita più tua, a imboccare il sentiero giusto che ti porterà a vivere il TUO VIAGGIO: inizia a prendere decisioni buone per te!

Grazie tante, dirai tu, ma non è mica sempre così facile sapere ciò che è buono per me!

Diverse volte infatti ti sei trovato in difficoltà o dubbioso di fronte alle scelte da fare:

Ad esempio: Uscire o no con quella data persona? Fare o no un figlio? Accettare o no quel lavoro? Comprare o no quella casa? Ma anche semplicemente, dire o non dire quella data cosa? Fare o no quel dato corso? Mangiare o no quel cibo?

foto-post-cercatoreNelle decisioni più grosse davanti alle quali ci troviamo, spesso ci arrovelliamo alla ricerca di qualche criterio per decidere, facciamo lunghe liste di pro e contro, chiediamo consigli a destra e a manca…e tuttavia rimaniamo confusi…sarà la scelta giusta?

Capita anche a te?

Oggi vogliamo suggerirti uno strumento semplicissimo e straordinario da usare davanti ad ogni scelta oppure quando vuoi testare se una decisione è buona per te, cioè se ti avvicina a vivere la tua vita con senso e significato.

Puoi immaginare che questo strumento sia come cartello stradale che trovi nel corso del tuo cammino, e che ti consente di prendere la strada migliore per giungere alla tua destinazione.

Chiediti:

scegliere questo mi fa sentire leggero o pesante?

Fidati di te stesso, della tua intuizione, e del tuo corpo, perché tu sai già tutto! (P.S. abbiamo parlato del corpo che “sa” anche in un precedente post)

Se senti leggerezza vuol dire che quella strada è buona per te e quindi vai, prendila!

Se senti pesantezza significa invece che lì c’è qualcosa che per te non va bene, magari è buono per qualcun altro ma per te no, quindi cambia strada!

Prendere decisioni ogni giorno “per te” e sperimentare l’effetto di ogni nuova scelta con lo strumento “Leggero/Pesante” è il modo per diventare un viaggiatore consapevole, sul sentiero sacro della tua vita.

Ti va di sperimentare l’efficacia di questo strumento solo per oggi?

(p.s. per rispondere chiediti: mi fa sentire leggero o pesante? 😉 )


 

  1. Per ogni piccola o grande scelta che vorrai fare oggi chiediti: mi fa sentire leggero o pesante?
    Ad esempio: vado o no a quell’aperitivo? / continuo a stare qui o faccio qualcos’altro? / mi sta veramente piacendo parlare con questa persona o meglio andare via? / compro questa cosa o no?
  1. Scegli tutto ciò che è leggero e, dove è possibile, scarta ciò che è pesante. Se non è possibile cambiare strada davanti al “pesante” prendi nota di questa situazione su un foglio.
  1. A fine giornata, senti come stai.

P.S. Se vedi che hai segnato sul foglio molte situazioni “pesanti” e hai la sensazione di non poterle cambiare in questo momento comincia a chiederti: “che cosa ci vorrebbe per scegliere una strada diversa?”


 

Se questo strumento ti piace potrai estendere l’esercizio ad ogni giorno della settimana e poi…alla tua vita!

I temi della ricerca della propria verità, autenticità, dello sperimentare e scegliere nuove strade appartengono all’archetipo del Cercatore.


Se vuoi essere guidato su come sviluppare questa tua parte
consulta la nostra pagina di Counseling e Coaching
e chiamaci per prenotare un incontro.


Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo commento e raccontaci gli effetti che ha avuto su di te lo strumento “Leggero/Pesante”.

Buona settimana!

Ti piacciono i nostri contenuti? Aiutaci a diffonderli!