scopri i 3 passi per riconoscere ed esercitare il tuo potere personale

 

 

Nessuno può fare per te
ciò che solo tu puoi fare per te stesso.
Buddha

 

Immagina di svegliarti domani mattina e ritrovarti a capo di un regno.
Tu sei il Re, o la Regina!

Quali sono le prime sensazioni che ti salgono facendo questa fantasia?
Forse ti domandi con un po’ di titubanza se ne sarai all’altezza? O forse avverti una forma di eccitazione pensando ai poteri e alle possibilità di cui disporrai?

Quando entrano in gioco i temi del Potere, dell’ambizione, del controllo e della responsabilità spesso ci sono due reazioni contrapposte: Sì mi attira, lo voglio! oppure No, non fa per me grazie. E queste diverse attitudini possono tradursi poi nelle scelte e negli obiettivi della tua vita: se aspirare ad occupare una certa posizione in ambito lavorativo e sociale, gestire e organizzare risorse e persone, avere il controllo di un progetto ed esserne il leader, oppure lasciare che siano altri ad occuparsi di questi aspetti e optare per una via più tranquilla.

Qualunque sia la tua attitudine interna verso questi temi, in questo post vogliamo ricordarti una grande verità.
Tu possiedi già un Regno. E sei designato ad esserne il Re, o la Regina.

Possedere, raggiungere, arrivare, esercitare, controllare… sono tutti verbi che nel linguaggio comune sono utilizzati per riferirsi a qualcosa di esterno ed estraneo a noi.
Il Regno a cui noi ci riferiamo invece, il regno che tu già possiedi, sul quale puoi esercitare il tuo controllo e del quale sei sovrano è qualcosa di molto vicino e interno a te, è la tua Vita.
Essere Re del tuo regno è una missione che è da sempre attiva dentro di te, una chiamata alla quale forse hai già risposto o a cui forse non hai ancora dato il dovuto ascolto.

Ma cosa significa?
Essere Re del tuo regno significa essere pienamente padrone di te stesso e della tua esistenza su questa terra, riconoscere e prenderti il potere e la responsabilità di operare le scelte e intraprendere le iniziative più appropriate in ogni momento, di fronte ad ogni circostanza che ti si presenta.
Se da una parte questo potrebbe sembrarti pesante o difficile, dall’altra parte, come ti ricorda l’aforisma con cui abbiamo aperto il post, “nessuno può fare per te ciò che solo tu puoi fare per te stesso”. Accettare l’incarico è l’unica via ed è la via che può condurti a sentirti finalmente protagonista della tua vita.

Quante volte non è così? Quante volte ti capita invece di sentirti trascinato dagli eventi, in balia di decisioni prese da altri o costretto dentro a un abito che non hai scelto tu?
Non è che forse qualche volta hai abdicato al tuo potere?

Renderti conto di essere solo tu il Re o la Regina del tuo regno è il 1° passo per rimediare!

Poi, una volta riconosciuta e accettata la carica, il 2° passo è dare un’occhiata tutt’intorno e osservare il tuo regno, per renderti conto di come sta. E’ un regno prospero o desolato? E’ pieno di nemici o vive in pace? Si sta espandendo o ritraendo?
Farti queste domande comporta analizzare bene ogni area importante nella tua vita: la salute del tuo corpo, le tue risorse fisiche e quelle finanziarie, la quantità di divertimento e gioia nel tuo quotidiano, la qualità del tuo lavoro e delle relazioni che hai con gli altri.
Ci sono aree che non ti rendono soddisfatto e che vorresti migliori o diverse?

Il 3° passo è renderti conto che il tuo Regno non è altro che un riflesso di te stesso.
Se c’è scarsità, forse c’è una mancanza di equilibrio tra il tuo dare e il tuo ricevere? Se c’è malessere o lotta forse è perché manca armonia dentro di te?
Inevitabilmente nel tuo regno ci sarà qualcosa di imperfetto, e invitandoti a a viverlo come un tuo riflesso non stiamo certo suggerendoti di sentirti colpevole o sbagliato per questo.
Il segreto qui, per esercitare veramente il tuo Potere, è riconoscere semplicemente e profondamente che dipende sempre da te fare o non fare qualcosa affinché quell’aspetto cambi e migliori.

Questa settimana ti suggeriamo una domanda veramente efficace per iniziare a esercitare la sovranità nella tua vita e, giorno dopo giorno, sentire espandersi il tuo personale Potere.


  1. Fai un elenco delle situazioni che non ti soddisfano nelle aree importanti della tua vita.
  2. Per ogni situazione fatti la domanda “Cosa posso fare io qui affinché questo migliori?”
  3. Intraprendi delle azioni in linea con le risposte che ti sei dato, ricordando che anche di fronte alle situazioni in cui ti verrebbe da rispondere “Niente!”, puoi in realtà sempre fare qualcosa che sia anche solo decidere l’atteggiamento da avere in quella circostanza.
  4. Applica la domanda “Cosa posso fare io qui affinché questo migliori?” anche di fronte ad ogni nuova situazione o problema che ti si presenteranno in futuro.
  5. Nota come si modifica la tua sensazione di Potere interno grazie a questo esercizio.

La capacità di riconoscere le nostre responsabilità ed esercitare il nostro potere in primo luogo con noi stessi, appartengono all’Archetipo del Sovrano
Se vuoi approfondire come questo aspetto si esprime in te per potenziarlo o dargli maggiore spazio, consulta la nostra pagina di Counseling e Coaching e chiamaci per prenotare un incontro.

Ti è piaciuto questo articolo? Lascia il tuo commento e raccontaci quale effetto ha avuto su di te l’esercizio che ti abbiamo suggerito.

 

Ti piacciono i nostri contenuti? Aiutaci a diffonderli!