gli ostacoli sono ciò di cui hai bisogno per costruire il tuo successo

Cosa vedi quando pensi al Successo?
Sogni che si realizzano, soldi, ricchezza, una vita strabordante di opportunità e gioia…
Tutto uno scintillio!
Ci immaginiamo che invece termini come “fallimento”, “caduta”,  “errore”, “ostacolo” ti evochino immagini del tutto opposte, più buie e pesanti. 
Sembrano il bianco e il nero, il bello e il brutto una coppia di opposti inconciliabili anche solo nella mente…figuriamoci nella realtà!

Eppure nel fallimento c’è il seme del tuo successo.

Com’è possibile?
Perché solo sbagliando puoi capire come si fa  a fare qualcosa nel modo giusto, solo perdendo puoi sentire quanto è forte il tuo desiderio, solo cadendo puoi scoprire di quale forza hai bisogno per tornare in piedi.

La storia delle persone che hanno successo è costellata di cadute e fallimenti, anzi molto spesso è stato un apparente errore o un ostacolo, l’evento determinante per poi trovare la propria vera strada

Thomas Edison ha dovuto sbagliare 1000 volte per trovare come costruire una lampadina, Steve Jobs è stato licenziato da Apple quando aveva 30 anni, e ha affermato:“il licenziamento era stata la miglior cosa che mi potesse succedere. (…) Mi liberò dagli impedimenti consentendomi di entrare in uno dei periodi più creativi della mia vita.

In definitiva non è mai il fatto in sé (un fallimento, un errore) ad essere buio e pesante…ma il tuo atteggiamento verso di esso!
Ricchi e poveri hanno entrambi esperienze di cadute e sbagli, ma la differenza sostanziale che distingue le persone di successo sta nella diversa interpretazione che danno, anche ad uno stesso evento.

Qual è quindi l’atteggiamento alla base del successo?

Facciamo un esempio per chiarirlo.
Decidi di lanciare una start up, e dopo 1 anno fallisce.

Puoi pensare: ecco vedi, non sono capace, non ho spirito imprenditoriale….aveva ragione mio padre. Meglio che cerchi un lavoro da dipendente e rimetta nel cassetto questi sogni irrealizzabili.

Oppure puoi pensare: ok, questa volta non è andata? Perchè? Cosa ho capito da questo fallimento? Quali sono gli errori che grazie a questa esperienza non farò più in futuro? Quale grande lezione ne traggo? Mi sento già più forte di ieri!

Nel primo caso ne esci demolito, nel secondo sei cresciuto.

“Quando perdi, non perdere la lezione”, diceva il Dalai Lama.  

E tu come vuoi reagire alle tue sfide?

Ecco il principio di questo mese:

 

9° principio della Prosperità

“AD OGNI OSTACOLO

APPRENDO QUALCOSA DI IMPORTANTE”

 

Vivendo secondo questo principio avrai trovato il tuo personale antidoto all’insuccesso.
Il fallimento non esiterà più perché laddove sbaglierai, al contempo imparerai e ti rafforzerai. In quest’ottica sei pronto per affrontare qualsiasi sfida!

Il mantra collegato al 9° principio è:

“IO, (tuo nome e cognome), IMPARO DA OGNI ERRORE”

Ripetilo almeno 10 volte al giorno, a voce alta, al mattino, al pomeriggio e alla sera, meglio guardandoti allo specchio.
E agisci di conseguenza, ricordandoti ciò che fa la vera differenza è il tuo atteggiamento interiore.


Ricorda: la dose di successo attualmente presente nella tua vita è il risultato esatto delle tue convinzioni profonde, quei pensieri – spesso inconsci – che hai accumulato nella tua vita dalla tua infanzia in poi.

Vuoi esplorare il tema dell’abbondanza, e capacità di generare successo in tutte le aree della tua vita (comprese quelle delle relazioni)?

Richiedici un incontro personalizzato di counseling nel quale ti indicheremo la strada più veloce per raggiungere i tuoi obiettivi.

Oppure puoi inziare ascoltando il nostro speciale audio “Prosperità”, la visualizzazione guidata che ti aiuta ad entrare in contatto con le tue parti più profonde e ad esplorare il tuo rapporto col denaro.

cd-copertina-6

Audio-visualizzazione “Prosperità” (**)
© ChAngel Marta Botteon e Martina Scarazzato

 

Contattaci per richiederci l’audio o un incontro di counseling!

Ti piacciono i nostri contenuti? Aiutaci a diffonderli!
Ti piacciono i nostri contenuti? Aiutaci a diffonderli!